Movimento a tutte le età della vita

Movimento a tutte le età della vita

Di solito quando si parla di attività fisica, intensa o moderata, si pensa sempre all’età dello sviluppo (quindi fanciulli e adolescenti) o agli adulti, soprattutto per chi vuole mantenere il peso forma e un fisico tonico e asciutto.

Si trascura, in genere, quella fascia di età dei cosiddetti ‘anni azzurri’, ovvero tutte quelle persone ‘over’ che però ad oggi, grazie alla medicina moderna e a un miglioramento generale della qualità della vita, non sono più gli anziani di un tempo, ma possono contribuire in modo attivo a rafforzare l’organismo, e anche l’umore!

Il logoramento di tutti i tessuti e organi all’interno del corpo può essere notevolmente rallentato con alcuni esercizi ginnici ovviamente soft ma che devono essere compiuti con costanza.

Consigli per i “nonnini”

Prendersi cura di se stessi è alla base di una vita sana ed equilibrata, e dopo la sessantina questo concetto è ancor più valido. Per rallentare quel processo, del tutto naturale, che tende a rendere l’organismo più lento, dolorante e sofferente, possiamo fare molto.

L’esercizio fisico può davvero far regredire tutti quei sintomi tipici della vecchiaia, dagli acciacchi ad uno stato mentale poco reattivo. Recenti studi hanno dimostrato che le cellule dei muscoli tendano a diminuire via via con gli anni, ma con l’allenamento costante riescono a rigenerarsi, promuovendo quindi un muro contro l’invecchiamento generale.

Alcuni numeri importanti

L’America College of Sports Medicine ha dimostrato come si possano prevenire 40 malattie croniche con 1 ora e mezza di movimento alla settimana. Anche la possibilità di ammalarsi di Alzheimer regredisce del 50%.

Altri studi hanno analizzato centinaia di veterani della seconda guerra mondiale o chi per molti anni ha praticato attività fisica; a 70 anni questi soggetti sono decisamente in buono stato di salute, fisica e mentale, a differenza di tanti coetanei sedentari.

Quali sport prediligere

Per chi non è abituato e ha passato gli ultimi anni sulla poltrona di casa a guardare la TV, anche una semplice passeggiata, se svolta ogni giorno, preferibilmente la mattina o la sera, nelle ore meno calde, può risvegliare il metabolismo e riattivare la rigenerazione delle cellule, in tutti gli organi e tessuti. Questo tipo di attività rafforza la densità strutturale delle ossa ed è importante per l’apparato respiratorio.

Per chi invece ha già praticato sport, e non soffre di patologie cardiovascolari importanti, si consigliano esercizi quali la ginnastica in acqua (ad esempio organizzata nelle piscine), che può essere affrontata anche da chi ha problemi alle articolazioni o alla schiena, oppure il pilates, oramai proposto da tutti i centri sportivi, che va a rafforzare tutto il ‘core’, ovvero la parte centrale del corpo, con movimenti lenti e fluidi.

Emozioni e alimentazione

Fin dall’antichità il cibo non è stato associato solamente ad una sensazione di fame, ma veniva utilizzato per festeggiare, …

Sette consigli per mangiare bene

Non deve trattarsi solamente di un buon proposito del lunedì mattina, né di quello per l’anno nuovo… questi pensieri …

Rimettiamoci in forma dopo le vacanze estive

Adoro le energie che si sprigionano durante le vacanze estive. Tutta la vita procede a un ritmo rallentato, le persone sono …