Acqua fonte di vita, i 9 passi per la depurazione

Acqua fonte di vita, i 9 passi per la depurazione

Sappiamo che il nostro corpo è composto in prevalenza d’acqua e che questo liquido si consuma molto velocemente, attraverso differenti processi chimici quotidiani. E’ nostro dovere, quindi reintegrare costantemente la perdita d’acqua per non subire gli effetti antipatici e, a volte pericolosi, dei un principio di disidratazione.

La disintossicazione dell’organismo da tutti gli agenti patogeni derivanti dall’aria tossica, dagli alimenti pesanti e da altri organismi che ci invadono senza che ce ne accorgiamo, parte proprio da una buona depurazione attraverso l’acqua. Questo è il segreto per stare meglio e per ‘lavare’ il nostro corpo dalle scorie.

Qualche consiglio in più

Ecco nove regole da seguire per una sana depurazione interna utilizzando come primo alimento proprio l’acqua.

  1. Bevi costantemente, senza dover avvertire il senso di ‘sete’…. Significa che sei già in ritardo sulla tabella di marcia
  2. Stabilisci quale tipo di acqua fa per te, in base al tuo stile di vita e alle tue abitudini. Ci sono infatti acque oligominerali, quelle minimamente mineralizzate, quelle mediominerali e quelle ricche di Sali minerali.
  3. Appena sveglio concediti uno o due bicchieri d’acqua a temperatura ambiente: è stato dimostrato che questa abitudine porta parecchi benefici tra cui il calo di peso, una migliore digestione e una accelerazione del metabolismo
  4. Per depurarti al meglio e per aiutare il tuo corpo a smaltire le tossine, aggiungi al bicchiere d’acqua un po’ di succo di limone (ricco di vitamina C e antiossidanti) o, se preferisci, qualche goccia di aceto di mele (utile alla digestione e per mantenersi più giovani), per favorire la purificazione interna
  5. Cerca di non bere troppo a ridosso dei pasti, potresti ostacolare la corretta digestione. Fermati circa mezzora prima e aspetta almeno un’ora, se riesci, dopo l’ultimo boccone. Teoricamente, idratandoti costantemente, non dovresti arrivare ai pasti con la sete e la voglia di bere a tutti i costi
  6. Se pratichi dell’attività fisica (dovresti…), ricorda che il tuo fabbisogno idrico giornaliero aumenta, all’aumentare dello sforzo e del sudore che perderai durante l’allenamento. Non farti cogliere mai impreparato, in commercio ci sono tantissime bevande che ti possono aiutare non solo a reintegrare i liquidi, ma anche le vitamine e i sali
  7. Se l’acqua da sola non ti piace tanto, puoi aggiungere vari ingredienti al bicchiere che non solo doneranno un gusto particolare, ma ti regaleranno qualche beneficio in più. Ad esempio, potresti premere mezzo pompelmo, per una rapida perdita di peso, oppure disciogliere qualche grammo di zenzero in polvere per il suo potere drenante, o il coriandolo che aiuta a smaltire i metalli pesanti
  8. L’idratazione è fondamentale, ma non è necessario bere solamente acqua. Anche le tisane e i succhi di frutta non trattati e non zuccherati vanno benissimo, purché il volume totale quotidiano sia sufficiente
  9. Evita di usare troppo sale nei condimenti; per sgonfiarti e purificarti hai bisogno di un continuo ricambio di liquidi, e la ritenzione idrica di certo non ti aiuterà in questa operazione

Carni bianche o rosse …quali preferire? I pro e i contro

La carne è un alimento ricco di proteine, dall’alto valore biologico, ma anche di sali minerali importantissimi per l’uomo …

Perché l’integrazione alimentare è diventata una necessità

Buona parte della popolazione mondiale, ad oggi, fa uso di integratori alimentari per una o più carenze che si verificano, …

L’intestino, il nostro “secondo cervello”

È stato recentemente dimostrato che il ruolo dell’intestino all’interno dei meccanismi che regolano l’intero corpo …